L’avventura del giro del mondo (II)

Una tribù riflessiva

le 01/07/2017

______

Jean-Christophe e Famiglia, il dilemma Corneliano delle destinazioni! (50gg)

11mesi di avventura, ossia 330 giorni di viaggio…Sembra un’eternità…Programmare un anno di spostamenti ed i loro spostamenti su un periodo dato e breve, è un compito semplice per chi è abituato a viaggiare con regolarità, ma quando si tratta di programmare un itinerario su una tale durata, le scelte diventano molto di più di un dilemma Corneliano !  

______

“Grandi e Piccoli”, TUTTI coinvolti nel progetto!

Ricordiamo che, attraverso questo progetto, ciò che ci anima, principalmente, è “prendere il proprio tempo”. Quello di assaporare il viaggio come quello di stare in famiglia e poterne ricavare il meglio. D’altronde, è da qui che partiva il nostro sogno iniziale, in quanto adulti: vivere 4 esperienze uniche da 3 mesi ognuna. 4 Paesi, uno per continente, per vivere 4 immersioni, 4 grandi pause dalle nostre vite molto, troppo ritmate, in cui si finisce poi, per dimenticarne l’essenziale. E poi, questo viaggio, non era solo il nostro ma anche quello dei nostri figli…Inevitabilmente, quando gli abbiamo presentato il progetto, il Giro del Mondo, nella loro immaginazione comprendeva ben più di 4 scali. Siamo stati al gioco e abbiamo messo le carte in tavola, lasciandoci guidare dal loro sguardo sul mondo e dall’età diversa di ognuno. In base ai loro desideri, abbiamo definito insieme un percorso più ricco di una dozzina di paesi.

______

In poche righe, le prime scelte della nostra tribù ed il resoconto delle nostre mete:

1- L’inda:

Primo scalo. Breve ma inevitabile. Un invito al quale non potevamo opporci. Bilal, amico e collega di Looking For Charly, vuole farci scoprire la regione del Cachemire. Una delicata immersione nel momento del Raj. Ci imbarchiamo a bordo della sua lussuosa casa galleggiante sulle acque del lago Dal a Srinagar.

2- Il Nepal:

Essendo innamorati del paese, è per me un sogno di portare la mia famiglia così vicino all’Everest e poter camminare insieme nell’effervescente Katmandu. Emile, il più giovane, sogna di elefanti. Allora, partiamo sul dorso di questi pachiderma per osservare i rinoceronti!

3- Singapore:

Uno scalo urbano, il contrasto! Città High-Tech, grattacieli impressionanti e panorami vertiginosi per osservare un altro mondo. Quello urbano, smisurato. Quello del business !

4- Indonésie :

Ecco infine la nostra pausa! E’ qui. A Bali, nel cuore di questo piccolo paradiso in cui ci stabiliremo per 4 settimane. Affittare una casa e spostarsi per scoprire l’Isola degli Dei e qualche altra isola del paese. Passeggiare tra le risaie e i vulcani. Navigare e immergersi tra le isole della Sonda. I ragazzi si rallegrano all’idea di imparare a fare surf mentre Amandine (la mamma), è entusiasta di poter fuggire per qualche seduta ben meritata al centro benessere!

II seguito delle nostre destinazioni nel prossimo post e qualche consiglio sul pacchetto aereo… 

______

Astuce : pour voir d’autres posts sur la même région, cliquez sur le nom du pays en sous-titre de l’article.

Vous aimerez aussi…

Una dimora fluttuante

Una dimora fluttuante

Cari Viaggiatori, si avete capito bene Viaggiatori ! Perché siete in tanti ad aver conservato la...

Finestra sul Natale

Finestra sul Natale

Da New-York a Sydney passando per Rio, Londra, Vienna, fino ad arrivare in Scandinavia i nostri...

Share This